Valute europee: previsioni sulle variazioni nel 2017

valute europee

L’inizio di questo 2017, per tutti gli operatori di Borsa e per gli analisti, è stato segnato già dalle prime grandi incertezze e da alcune sorprese davvero significative che stanno mettendo non poco in crisi gli specialisti di settore.

Il discorso si complica ulteriormente se pensiamo a uno dei mercati più in fibrillazione del momento, quello delle valute. Seguire i movimenti delle principali monete all’interno del Forex non sarà affatto semplice, nonostante quello appena passato sia stato un anno tutt’altro che difficilmente “ da leggere”.

valute europeeI range relativamente ampi nelle oscillazioni dei vari prezzi sono comunque rimasti nella media, ma tutte le valute hanno praticamente chiuso il 2016 senza variazioni troppo grosse, fatta eccezione naturalmente per il Regno Unito del post-Brexit. Al contrario, il 2017, specie per le principali valute europee, sarà molto diverso e le variazioni si faranno invece sentire.

Fattore trainante dei prossimi scossoni economici nel Forex, secondo gli analisti, sarà sicuramente la politica del neo-eletto presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Nei giorni immediatamente precedenti al suo insediamento, le maggiori Borse europee avevano di fatti risposto con un atteggiamento di evidente timore, per poi invece reagire subito dopo con delle ottime performance, a testimonianza di una situazione molto più complessa di quanto si possa pensare.

In Europa, inoltre, marzo sarà il mese del processo ufficiale di uscita del Regno Unito dall’UE e delle elezioni olandesi, subito seguire da quelle in Francia, Germania e, molto probabilmente, Italia. Il mercato valutario si muoverà di conseguenza, facendo sicuramente registrazione variazioni molto più ampie di quelle del 2016, dove fu solo il referendum inglese a tenere banco.

Si muovono poi anche molte economie emergenti, le cui monete stanno cominciando a interessare parecchio gli investitori. È stato il caso della Lira turca, molto forte nel 2016 ma colpita da un inizio di 2017 disastroso. Ma sono da tenere d’occhio anche le valute polacche e ungheresi, oltre ovviamente quelle scandinave e il franco svizzero.

Ad ogni modo, nonostante le variazioni messe in previsione dagli analisti, con la dovuta attenzione e utilizzando gli strumenti giusti non sarà impossibile investire nel Forex in questo 2017. stiamo parlando di un mercato sempre ad alto rischio, ma le recenti innovazioni tecnologiche possono permettere un trading abbastanza tranquillo.

Muovendosi con pazienza, cercando il broker giusto e affidandosi alle analisi delle agenzie di rating si potrà investire in valuta europee senza nessuna preoccupazione.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *